lunedì 18 marzo 2019

Ciao scrapperine…



Il progetto che vi mostro è stato per me davvero un percorso….

Che ho fatto con tanta emozione.

Provo a descrivervelo… per il progetto creativo di Scrappiamo ho pensato di proporvi un album con rilegatura copta.

E’ una rilegatura che mi è sempre piaciuta e allo stesso tempo mi ha sempre un po impaurita.

Sapevo che erano disponibili vari tutorial ma mi sembravano impossibili da capire.

Poi ad un meeting ASI Patrizia mi ha tolto la paura e ho deciso di rifarlo su una dimensione più grande 15x15. Quando ho deciso di utilizzare le carte di Modascrap disegnate da Simona Anghileri sapevo che sarei entrata in un tunnel emotivo importante. Le carte mi hanno poi portato in modo “naturale” ad aver voglia di ricordare qualcosa di speciale e cosi sono tornata nel passato.

Quel passato che un po’ vorrei dimenticare, ma che mi ha anche regalato tre magnifiche creature che riempiono oggi il mio quotidiano.

Quando Matteo e Francesco sono nati però io non facevo ancora scrapbooking e soprattutto non amavo le foto come invece faccio ora. Cosi non ho album con le loro foto (e poche sono decenti) e sono andata a recuperare in vecchi hard disk le loro immagini.

E’ stato un tuffo al cuore, ve lo garantisco. Cosi mi sono presa tempo. Tempo per tornare indietro.

Rivedere.

Rivivere.

Tempo per ricordare. Anche cose che forse ho voluto rimuovere.

Tempo per sentire ancora "con la pancia".

Se anche voi avete un periodo che non avete scrappato per motivi vari, o perché ancora non scrappavate, o perché avevate deciso di sospendere, o perché non volevate ricordare… io vi suggerisco invece (se ve la sentite) di fare questo passaggio.

Io non ero certa che ci sarei riuscita. A passare di li. A “sentire”. E invece è stato bello.

Scegliere quali momenti riportare fuori. E darmi la possibilità di lasciarne alcuni ancora li.

Io credo che quello che è venuto fuori in qualche modo si possa “respirare”.

Non sono i miei colori soliti.

Eppure sono quelli che le carte e le emozioni hanno tirato fuori.

Credo emerga una dolcezza di fondo, una pace che ora c’è, un modo nuovo con cui ora posso guardare quelle foto perché so chi sono ora.

Come se il passato ora possa essere rivissuto con una consapevolezza diversa.

Prendendone il buono…

la tenerezza verso i miei figli..

le paure di non essere capace di fare la mamma…

tutto mischiato con la donna che sono oggi. Più consapevole, più determinata, più serena.

Tutto questo è partito da quello che ho “sentito” guardando le carte.

E credo che sia questo il mio modo di scrappare. Viaggi dentro la mia storia, dentro quella che sono, alla ricerca di quello che ero ma anche di quello che sono diventata.

Colori diversi ogni volta perché noi siamo diverse.

Modalità espressive diverse perché diverse sono le emozioni che proviamo. Perché il “cosa” è solo uno strumento. Album, LO, card, poco importa. Per quello faccio di tutto un po’. Scelgo sul momento quale sia lo strumento migliore. Quello che in quel momento è il mezzo migliore.

E ora che ho il progetto tra le mani, con le emozioni di allora (evocate dalle carte) e quelle di oggi (evocate dai miei timbri), sento di avere una maggior consapevolezza.

Come se tirar fuori quello che ho dentro e toccare con mano ciò che ho esternato mi avesse fatto fare un viaggio, un bel viaggio, che forse sta alla base della mia necessità di esprimermi attraverso la creatività.

Non riesco a far lavori in serie perché l’uso che voglio fare della mia creatività è diverso.

Non sono brava forse nemmeno a fare tutorial perché mentre faccio progetti come questo non riesco a fermarmi per fare il passo a passo.. (e vi chiedo scusa) mi fermo solo sfiancata dalla stanchezza. E il giorno dopo torno in ufficio con il desiderio di tornare presto a casa per terminare il mio lavoro. Come se un discorso dovesse essere terminato per poter avere un senso.

Forse sono stata un po confusionaria nel raccontarvi questo viaggio.

Ma spero di aver convinto anche solo una di voi a fare lo stesso percorso. Perché so che vi arricchirà… Partite dal periodo, scegliete la carta o le foto e il resto verrà portato da sé…

Quando avrete tra le mani quello che avete prodotto vi sentirete meglio!

PS Se volete imparare a fare la rilegatura copta vi consiglio di seguire questo tutorial, è spiegato molto bene e se non capite seguite le immagini tutorial rilegatura copta ... 

Il mio video invece vi racconta il mio percorso.. Video "Nelle piccole cose c'è l'immenso"

I timbri sono di ImmagineLab di Rita Rapaccini(miei e della bravissima Sara Dafne in copertina)
Abbellimenti di Creative Studio di Antonella Lamarra
Le carte di ModaScrap disegnate dalla bravissima Simona Anghileri

Alla prossima



Silvia









giovedì 14 marzo 2019


Salve a tuttiiii,
ben ritrovati all’appuntamento mensile che vede ospite sul nostro blog una di voi, anzi direi una di noiii.
Un modo questo per conoscersi di più, un modo per scoprire chi si cela dietro un nome, un progetto; cosa vuole raccontare e trasmettere a chi si sofferma a guardare; quali sono le emozioni e le sensazioni che prova nel dare forma ad un’idea.
Vi dirò, è bellissimo leggere con quanto entusiasmo venga accolto l’invito a mettersi in gioco, a donare agli altri, attraverso un progetto, un po’ di sé.
Lo so siete curiose di sapere chi è la nostra Guest Designer per il  mese di marzo, ma non potevo non rendervi partecipe dell’immensa gioia che provo, tutte le volte che alla domanda: “ti piacerebbe essere la nostra guest designer?” mi viene risposto tra dubbi e titubanze “Siiii che belloooo, ne sono onorata!”
Ebbene, care scrappine e scrappini l’onore è tutto mio di presentarvi una creativa davvero sorprendente che riesce sempre a stupire, perché i suoi lavori lasciano a bocca aperta e riescono a catturare tutta l’attenzione di chi guarda (come quello che vedrete tra poco).
Delicata, ma non troppo... fresca e mai scontata, ha un modo speciale di raccontarsi attraverso carta, colori e foto.
Rullo di tamburiiiiiiiii… sto parlando diiiii…. DANIELA DE CARLI!!!!!

Su FB potete trovare la sua pagina “Joyful Space” che lei definisce il suo angolino felice.
Bene, mettetevi comodi e prendete appunti perchè ciò che ha pensato per noi è qualcosa di strepitosoooooo! Lascio a lei la parola....

Ciao a tutti è scontato dirvi che sono gonfia per la gioia!!!
 Essere contattata e avere l’occasione di contribuire, con un mio progetto, alla vita di questo gruppo di meravigliose creative, bè… WAU!!!!
Mi presento…
Mi chiamo Daniela, 45 anni, Milanese di origine, trapiantata in provincia per quieto vivere.
La mia vita è abbastanza monotona, ma nel contempo piena di cambiamenti che affronto più serenamente da quando lo scrapbooking è entrato nella mia vita. Ho una passione per i mini album, per le planner, i traveller journal… tutto quel che si può sfogliare insomma, purché contenga parole, foto, scritte, colori e soprattutto un po’ di pensieri felici!
Alcune di voi mi ricorderanno per il mio December Daily con la porticina… un progettino che di me dice molto, perché amo la Casa in ogni suo aspetto. Visto che presto cambierò la mia, potete capire come questo argomento riempia i miei sogni e i miei incubi quando penso che dovrò traslocare anche la Scrap Room.
 Ecco che nasce il mio progettino “Casa Dolce Casa”, un mini album piccolo, ma spazioso.
Ho scelto colori pallidi perché tutto il lavoro è stato fatto in inverno, e perché il bianco mi permette di lasciar uscire i colori che amo, ma ancora non so bene quali riempiranno la mia nuova casa, perciò, contrariamente al solito, ho voluto tinte mooolto chiare e foto in bianco e nero: i colori verranno.
Voglio guardare avanti e lasciare andare quel che ho alle spalle…
Spero vi piaccia!




Materiali occorrenti:


3 Bazzil bianchi
2 Fogli patterned Mintay by Karola Marina  MT-MAR-09
1 Foglio patterned Mintay by Karola Lovely Day  MT-LOV-03
1 foglio di acetato Bazzil White Dots
1 pezzo di acetato normale  12 cm x 14.5 cm
2 fogli di vellum
1 pad di carte Creative Studio “Sky Blue” 6 x 6 single pattern
1 confezione di Die Cut Creative Studio “Sky Blue”
Fustella Waffle Flower – A2 Window shutters
Colla e biadesivo, Taglierina e Cutter, Bulino,  Inchiostro nero
Crepla bianca
Ago e filo color tortora
4 calamitine piatte
Eyelets Artemio color tortora e nappina intonata (facoltative)
Timbri Creative Studio (Mai una gioia – Ritratto di famiglia – L’infinito – Raccontati)
Timbro Cortinovis – Casa Dolce Casa
Enamel Dots Artemio 11060617 o Nuvo Drops Azzurro, nero, giallo
Un pezzetto di nastro bianco e circa 40 cm di filo di cotone bianco spesso (o twine)

Qui sotto vedete come tagliare i vari fogli: le misure sono in centimetri. Una volta tagliate tutte le porzioni, si passa alla parte più laboriosa: la preparazione della copertina e della finestra.




TUTORIAL
Come realizzare la copertina:
Fustellare le persiane nel pattern legno rosato (2 volte) e nella crepla bianca che servirà per spessorare le persiane. Incollare le persiane spessorate sul bazzil, nella parte centrale di ognuna delle due strisce, facendo attenzione a tenere il margine di 2 cm a sinistra su una persiana e a destra sull’altra. Prima di incollare la persiana destra, inserire un nastrino ripiegato circa a metà del lato lungo,
fermandolo sotto la persiana con un po’ di scotch.
Ripiegare verso l’interno il bazzil bianco, fermandolo con il biadesivo,
così la copertina acquisisce stabilità.
Forare la persiana destra in corrispondenza del nastrino e inserire un eyelet bianco per fermare il nastrino.



Preparare l’interno della persiana sinistra usando il pattern legno rosato.
Incollare due calamite accanto alla piega, a circa 2,5 cm dai bordi superiore ed inferiore.
Ripiegare in dentro l’aletta e incollare. Incollare l’interno alla persiana allineando le pieghe: il margine calamitato sborderà di un centimetro creando lo stipite magnetico.


Sul retro della persiana destra, incollare le calamite in modo che coincidano perfettamente con quelle rispettive sulla sinistra (è più facile se posizionate le calamita direttamente sulla persiana sinistra, ci preparate sopra una glue dot e ci appoggiate sopra la persiana destra in modo che la chiusura sia perfetta). A questo punto rivestite l’interno della persiana destra con il pattern.






A piacimento, sui margini laterali, forare ed inserire degli eyelets intonati insieme ad una catenella con nappina. Questo elemento non è essenziale per la struttura e può essere omesso.



Come assemblare la finesta:
Con un taglierino eliminare i rettangoli centrali in modo che i tagli corrispondano perfettamente sui lati interno ed esterno. Gli infissi devono essere di 1 cm. A questo punto si può inserire del normale acetato che fungerà da vetro. Ripiegare in dentro e fissare con colla o biadesivo sottile.
Forare in corrispondenza dell’incrocio degli infissi su entrambe le ante.
Prima di inserire gli eyelets, annodare un’estremità di filo bianco intorno al corpo dell’occhiello,
stringere bene e tagliare il filo in eccedenza da una parte. Inserire e fissare gli occhielli.


Le ante della finestra sono pronte per essere unite tra loro incollando al loro interno la card di pattern legno azzurro, con apertura a destra.


Sulla faccia anteriore della card, incollare il pattern cornici tagliato a misura e decorare a piacere.


Vediamo adesso gli album interni
Consiglio di decorare le pagine prima di assemblare la struttura, così da poter lavorare più agevolmente.
Le decorazioni che ho scelto sono visibili nelle foto, ma credo che debbano svilupparsi intorno al contenuto personale, perciò, se volete cimentarvi, ognuna farà secondo il proprio gusto.
Questo è l’ordine delle pagine che ho scelto…
Album interno destro: Pag. B – C - A
Album interno sinistro: Pag. A – C - B

Montare la struttura
Entrambi gli album vanno fissati allo spigolo di fondo della copertina con l’aiuto di ago e filo.
Prima di iniziare a forare, bloccare le pagine con delle mollette, in modo da non fare errori.
Quindi appoggiare la costa su uno strato morbido (panno o gomma)
per poter forare con facilità usando il bulino.



Pronti i buchi, cucire lasciando i nodi all’interno, mentre all’esterno si vedrà solo il filo passante.



Unire le due metà dell’album (un po’ come in un matrimonio eheheh) e girare a faccia in giù per controllare che tutto sia allineato. Tra i due lembi della copertina rimarrà un po’ di spazio.


Disporre il biadesivo sulla copertina interna per fissare l’acetato
(basta abbassare la pagina e rimane attaccata e ben allineata).


Sopra l’acetato preparare alcune strisce di biadesivo sulle quali incollare la copertina dell’album destro.


Chiudere e girare l’album.
Inserire un po’ di biadesivo sotto al lembo sinistro per terminare la copertina.


Solo a questo punto è possibile incollare la finestra all’interno dell’album, sulla copertina dell’album interno destro, in modo che si adegui al gioco della chiusura.
Per questo passaggio consiglio l’uso della colla, che permette di fare qualche aggiustamento di posizione. Attenzione a lasciare un po’ di bordo senza colla sul lato destro, in modo che la struttura della finestra possa rimanere in piano, mentre la copertina dell’album possa curvarsi verso lo spigolo di cucitura.
La buona chiusura dell’album dipenderà da quanto avete osato con le decorazioni interne che fanno volume… io ho sinceramente esagerato un po’ con biadesivo spessorato e dots cicciotte… ma che volete farci: in casa di una scrapper ci sono sempre problemi di spazio!!!

OK, manca solo la decorazione in copertina… un po’ smortina, è vero,
ma vista da fuori sono smortina anche io… l’importante è avere i colori dentro!

 Dunque… la porticina l’ho fatta, le persiane ci sono, pure la finestra… e i cassettini (mai abbastanza!)… bè, adesso mi manca solo la casa!!! Fatemi gli auguri per il trasloco!!!
Ecco le foto dettagliate delle decorazioni e un piccolo video.
































Cosa direee?
Un progetto pazzescoooo, sicuramente elaborato, ma ricco di emozione, di amore…
Un amore unico, speciale come quello per la propria “CASA” in cui ci trovi le persone del cuore, le persone che si amano.

Grazie Daniela dal profondo del cuore, per averci regalato un pezzetto del tuo mondo, della tua vita.

 Voglio concludere con una frase che hai usato nel tuo bellissimo mini-album:
“Non lasciarti mai sfuggire l’occasione di essere felice”
Io vi saluto e ci ritroviamo il prossimo mese…





Gli articoli più popolari dell'anno

I nostri sponsor

Il nostro challenge

ispirazione-del-mese