lunedì 10 dicembre 2018

Ciao Scrapperini e Scrapperine.
Dopo una lunga assenza sono tornata a scrivere per il blog di Scrappiamo Insieme.
Come ho sempre fatto in passato, cerco di rivolgere i miei post e tutorial alle persone che sono un po' alle prime armi, cercando di dare loro degli spunti per non gettare la spugna subito per colpa di un pensiero molto ricorrente "sono agli inizi e non ho molto materiale".

Noi Scrapper, ma possiamo estendere il cerchio ai creativi in genere, arriviamo a un certo punto che oltrepassiamo la linea del creativo e diventiamo senza rendercene conto collezionisti e accumulatori di materiale e attrezzi.... e nel  mio caso specifico, ma penso anche per tantissimi di voi, almeno la metà delle cose acquistate rimangono inutilizzate per lungo tempo, alcune proprio perché non hanno delle utilità così fenomenali da essere ritenute indispensabili e talvolta si fa molto prima a utilizzare metodi alternativi che andare in armadio a cercare un determinato attrezzo.

Quello che spesso capita è osservare le proprie carte e pensare che non siano adeguate alla tipologia di lavoro che stiamo per eseguire, o per il progetto che abbiamo in mente di fare, o non si adattano ai colori che ci servono o al tema che dobbiamo seguire.

La carta è sempre il  nostro tallone d'Achille perché per quanto sia fondamentale per il nostro hobby è molto difficile gestirla e il più delle volte accostare le varie fantasie non sempre viene semplice e il risultato non è detto che poi ci soddisfa.

Allora le alternative che abbiamo sono due: comprare nuova carta (ricordatevi che lo shopping fa sempre bene allo spirito) oppure trovare metodi alternativi per creare quello che la nostra immaginazione galoppante ha partorito... e io oggi sono qui proprio perché ho percorso questa seconda strada recentemente.

Qualcuno di voi probabilmente si ricorderà quanto poco più di un anno fa ho iniziato a martellare con la ricerca della lillosità perfetta: voi mi direte non esiste, ma per il mio cervello c'è quella punta di violetto che è meravigliosa e insostituibile. Il problema è trovare la lillosità perfetta nelle varie marche di prodotti e carte che troviamo nei negozi... Dopo lunghe ricerche e selezioni posso dire che esiste e non è solo frutto della mia fantasia!!!

Uno dei tanti prodotti che offre la lillosità perfetta è il Distress Oxide Shaded lilac  che è sarà il protagonista delle prossime foto in cui vi spiegherò come ho creato lo sfondo per un intero mini album.

Partiamo quindi dalla fine, da due scatti del mio mini per farvi vedere il risultato finale.


Io non sono molto fan degli album che portano fantasie di carta diverse ad ogni pagina sfogliata. Mi piacciono molto di più i lavori semplici che seguono altre strategie per diventare unici e pieni di significato. Nel mio caso ho usato lo stesso sfondo per tutto l'album e ho giocato con i tagli delle fotografie e una struttura molto interattiva.


Torniamo ora al tema principale del mio post: come realizzare uno sfondo fiorato di questo tipo.

Devo dire che il tutto è stato molto semplice e anche piuttosto veloce: è bastato innanzi tutto trovare una forma di fustella che mi piacesse. Ho optato per un acquisto fatto in fiera nello stand delle Tilde di Magnolia: una fustellina che dovrebbe servire per fare delle stelle di natale... beh.. vi dirò come stella di natale non mi è piaciuta per niente, ma per questo mio altro scopo l'ho trovata fantastica!!! Quindi come prima cosa fustellate 3 o 4 pezzi di un fiore.


Per procedere con il secondo step, procuratevi dei cartoncini bianchi, uno sfumino (io ho usato proprio lo sfumino della Ranger che ti permette di cambiare le spugnette di volta in volta per non inquinare i vari tamponi con colori diversi), un foglio di carta da buttar via da mettere sotto per non sporcare e il tampone di distress oxide che preferite (possono essere usati anche altri tipi di inchiostri). Per chi fosse sprovvisto di Bigshot, può usare benissimo un fiore tagliato con un punch o direttamente a mano libera.
Appoggiamo quindi il fiore sulla carta ma non sul bordo, iniziate da un punto imprecisato del vostro foglio.


Prendete quindi il vostro sfumino con la spugnetta intrisa di colore e iniziate a effettuare dei movimenti circolari sulla carta, partendo da sopra i petali del vostro fiore. Noterete che quando lo sfumino toccherà il cartoncino di sfondo il colore rimarrà anche su questo lasciando la traccia tutto attorno al nostro fustellato.
Per quanto riguarda questa fase vi faccio notare due cose: la prima il colore va un po' scaricato su un foglio da buttare prima di iniziare a sfumare, pena macchie di colore molto forti (come vedete in foto) che sono molto difficili da coprire e correggere; la seconda è che il cartoncino che usate per fustellare il fiore deve essere abbastanza spesso (io ho usato un 300 g) perché a furia di passare e ripassare sopra lo sfumino si rovina molto e inizia a frantumarsi e rompersi creando tanti piccoli frammenti di carta colorata che rischiano di sporcare il vostro lavoro lasciando delle strisce di colore.
E per finire se usate una carta troppo sottile, questa si romperà in un nanosecondo.

Spostate ora il fiore un po' più a destra sormontando il disegno che si è formato nella fase precedente e procedete nuovamente con i movimenti circolari per rilasciare la traccia di colore.

Spostate nuovamente il fiore a destra e sinistra, in alto e in basso. Non occorre essere precisi nelle distanziare un fiore dall'altro, anzi più si sormontano e sono confusi più vengono bene, l'importante è non usare troppo colore. Tuttavia solo provando un po' di volte capirete quale sarà il modo di procedere che più soddisfa il vostro gusto personale. Per esempio per ottenere l'effetto che più piace a me è è iniziare dal basso e proseguire verso l'alto sino a esaurire il foglio.

Ecco due fogli di fiorellini stampati a mano messi vicini e sovrapposti. Come potete notare quando ho scaricato  bene il colore prima di passare sul foglio la traccia di colore è stata molto più delicata e a mio gusto molto più bella.


Per finire questi sono esempi di sfondi fatti con questa tecnica usando colori e forme diverse. Secondo me la resa che hanno i fiori è imbattibile rispetto alle altre forme : le farfalle, ad esempio, se non si tamponano quasi nella loro forma intera non si capisce che sono farfalle, e questo accade anche con altre forme troppo articolate. Mentre per quel che riguarda le foglie, quelle sono riconoscibilissime, ma molto più difficili da gestire quando si effettuano le sfumature circolari perché i rametti sottili si piegano molto facilmente, quindi sarebbe stato meglio usare qualche altro tipo di materiale per la fustellata, come ad esempio dell'acetato che è molto più rigido.


Nell'esempio delle foglie ho fatto anche un particolare tamponato invece che sfumato, questo per farvi vedere che basta davvero molto poco per ottenere gli effetti più diversi per lavori diversi.

Insomma, io mi sono divertita tantissimo a creare questi sfondi e sono molto soddisfatta della mia lillosità perfetta.. spero che questa mia esperienza vi sia d'aiuto e aspetto di vedere le vostre interpretazioni personali.




giovedì 6 dicembre 2018

Din don daaaaan din don daaaaan din don din don daaaaaaaaaannnnn!!!

Siamo arrivati all'ultima ispirazione del 2018!!!! Dicembre è un mese pieno di emozioni, preparativi, gioia... è un mese in cui ci si riunisce e tutto quanto gira attorno alla Famiglia... ed è proprio questo il tema dell'ispirazione del mese di DICEMBRE

Tema Famiglia
Vincolo usare Timbri digitali o Clear.

Questo mese sarà premiato da Immagine Lab il progetto che avrà la fortuna di essere estratto a sorte con il random.org.
Mentre il voto insidacabile del DT avrà il piacere di essere premiato da Mirtillamente Craft Shop.
Tutti i link alle pagine, siti, shop online dei nostri generosi sponsor li potete trovare nella Pagina apposita posta qua in alto nel menu del nostro blog.

Vediamo subito cosa il DT ha pensato di proporvi per questo tema.

Claudia ha preparato una dolcissima pallina di Natale. La semisfera posteriore è glitterata, il timbro digitale è ritagliato a mano e incollato tra le due semisfere. I fiocchi di neve sono punchati e incollati sulla semisfera anteriore. Il tema famiglia lo ritroviamo nel soggetto: mamma e cucciolo e nella tipologia di lavoro che può coinvolgere genitori e figli per realizzarlo.


Silvia ci propone un pupazzo di neve Glimps montato su una fettina di legno che le è stata regalata da un'amica con delle palle di neve di polistirolo per ricordare che ci stanno aspettando delle meravigliose giornate di festa in famiglia.❤️



Elena C. ha riprodotto la sua famiglia con simpatici personaggi colorati con le Prismacolor. Ha riunito tutti per festeggiare il Natale. Il suo progetto è fatto con carta bazzill bianca, carta patterned e timbri digitali firmati Glimps.



Elena U. propone un mini album che ricorda il giorno il cui ha formato la sua nuova famiglia. I timbri clear utilizzati per decorare alcune pagine sono delle Kesi'art. Pochi ed essenziali decori fatti con cartoncino bianco, distress oxide e vellum.


Veronica, torna a immergerci nel clima natalizio presentandoci la sua personale interpretazione del presepe con i nuovi timbri digitali Glimps. La famiglia, simbolo del Natale Cristiano, con asinello e bue a scaldare il bambinello, la stella cometa che assieme a un intero firmamento illuminano il cammino dei Re Magi.


Infine Maria propone un dolcissimo Home Decor che incornicia la sua splendida famiglia per ricordare quanto questa sia un dono prezioso. I timbri clear usati sono di My favorite Things per il folletto in basso e di Pinkfresh Studio per il sentiment. Il folletto che spunta dal caminetto è un'illustrazione digitale di Bonnie Jones.



Ora vediamo il mese precedente chi ha vinto!!!

E' stato baciato dalla Dea Bendata il progetto numero 2 di Rossella Valentino, che riceverà un fantastico premio Glimps.
Mentre per quanto riguarda il voto del DT questa volta il premio di Mirtillamente Craft Shop va al progetto numero 4 di PaolaEtta che ha rispettato egregiamente il vincolo del riciclo.

Inviateci una email a scrappiamoinsieme@gmail.com per ricevere il vostro premio entro 5 giorni.

... e ora aspettiamo di vedere i vostri progetti sulla Famiglia....

lunedì 19 novembre 2018

Ciao scrapperine.. il nome del mio progetto è assolutamente inventato..



E' un december daily un po particolare!

Oggi voglio proporvi un tutorial molto semplice per un progettino che può essere utilizzato in moltissimi modi… Io l’ho usato per fare appunto il mio "December wish…. "

Solitamente il December Wish rappresenta la lista dei regali che si vorrebbero per Natale.

Per me invece è una raccolta di desideri che vorrei si realizzassero.

C’è stato un momento della mia vita in cui ricordo che mi è stato chiesto.. “se potessi esprimere un desiderio cosa vorresti?” E io ho fatto fatica perché avevo smesso di pensare a cosa avrei voluto, presa solo più dai mille impegni e dalle mille responsabilità… e l’unico desiderio era quello di scappare, di sparire.

Ora nella mia lista ci sono invece tante cose che vorrei. Così ho pensato ad un mini progettino per esprimere un desiderio per ogni giorno di dicembre fino ad arrivare a Natale.. chissà che qualcuno non si realizzi prima del prossimo dicembre… Chiaramente qualche sogno è accompagnato da foto... ora ho inserito solo i primi 3 desideri perchè poi voglio farlo giorno per giorno..

Lo fate con me??


Buon lavoro a tutti….

Prima di tutto ho preparato le strisce di carta (ho usato del Bazzil) con le seguenti misure (in cm):

2 strisce A= 12x24 (piegato a metà sul lato lungo)

2 strisce B= 11x22 (piegato a metà sul lato lungo)

2 strisce C= 10x20 (piegato a metà sul lato lungo)

2 strisce D= 9x18 (piegato a metà sul lato lungo)

2 strisce E= 8x16 (piegato a metà sul lato lungo)

2 strisce F= 7x14 (piegato a metà sul lato lungo)

2 strisce G= 6x12 (piegato a metà sul lato lungo)

La copertina è realizzata (sempre in bazzil) 26x13 con cordonatura a 12,5 e 13,5

Dopo aver posizionato la copertina ho iniziato ad inserire sul riquadro di destra il rettangolo A in modo che si apra verso il basso:



Ho poi applicato il rettangolo B piegato a metà disponendolo verso l'esterno del progetto


Ho applicato il rettangolo C piegato a metà disponendolo verso l'alto


Ho applicato il rettangolo D piegato a metà disponendolo verso sinistra


Ho applicato il rettangolo E piegato a metà disponendolo verso il basso


 Ho applicato il rettangolo F piegato a metà disponendolo verso destra


Ho applicato il rettangolo G piegato a metà disponendolo verso l'alto


A queto punto ho ruotato di 180 gradi il progetto e ho ripetuto le applicazioni sulla parte rimasta con la stessa logica descritta in precedenza.

Ho poi abbellito la copertina e inserito delle patterned per vivacizzare il progetto.

Alla prossima!

Buon lavoro!

Spero di vedere questo progetto fatto anche da voi (anche se con altri obiettivi).

A presto!

Silvia











Gli articoli più popolari dell'anno

I nostri sponsor