lunedì 27 novembre 2017

Siamo ormai giunti alla fine di novembre e non manca molto alla fine dell'anno... Ma prima c'è il mese di dicembre, che per una scrapper, in genere, è un periodo ricco di impegni! Tra swap, mercatini, card di auguri e regali handmade sta prendendo piede sempre più l'abitudine di creare un album dei ricordi del mese di dicembre, il famoso December Daily. Ma come nasce questo progetto e quali "regole" ha?


Prima di tutto dobbiamo ringraziare Ali Edwards per aver ideato questo progetto! Ali è una scrapper americana di fama internazionale, uno dei capisaldi dello scrap in America insieme ad Heidi Swapp, Becky Higgings, Donna Downey... e molte altre ma mi fermo qui. Io la seguo da anni perché mi ha da subito conquistato con il suo modo di fare scrap fortemente basato sul raccontare la propria storia e quella della sua famiglia. Uno dei pochi libri in formato cartaceo che ho è proprio suo ed a distanza di anni vi assicuro che è sempre attuale, perché alla base non ci sono solo tecniche particolari, ma proprio un modo di approcciarsi allo scrap.


Il December Daily è stato ideato quindi da questa fantastica scrapper e, fate attenzione, è un marchio registrato! Vedo molto spesso progetti ispirati, tutorial, corsi ma senza nessuna citazione. Non è l'unico progetto ideato da Ali Edwards, ci sono anche "Day in the Life" e "Week in the Life". Sono dei progetti, che lei programma diverse volte l'anno, in cui vengono documentati un intero giorno oppure una settimana, in modo da poter, in futuro, avere una testimonianza della vita di tutti i giorni un po' più nel dettaglio.


Ma torniamo all'argomento di questo post. Il December Daily è nato nel 2007 (sono quindi giusto 10 anni), mentre Ali lavorava ad alcuni articoli su progetti natalizi per una rivista scrap, Creating Keepsakes. Già da subito ha avuto l'impostazione che vediamo ora, un album intero dedicato ad ogni singolo giorno di dicembre, dal primo al 25. Con il passare degli anni il suo stile personale è ovviamente un po' cambiato ma ci sono degli aspetti che sono rimasti sempre uguali:
- si tratta di un mini album. Negli anni possono esser cambiati i formati, ma tendenzialmente non è mai stato eccessivamente piccolo (il minimo che ricordo è stato un 10x15 cm di non molti anni fa). Sicuramente non ne ha mai fatto uno con dei layout 12x12 inch eheh Lo stile ha assunto sempre più le caratteristiche del Project Life, quindi una narrazione attraverso page protectors con tasche più o meno grandi.
- racconta i giorni che vanno dal primo al 25 dicembre, occupandosi della base di ogni giorno preventivamente nel mese di novembre. In questi ultimi anni, dato che ha anche un suo brand, inizia a parlare del progetto già in estate comunicando le date delle uscite dei vari prodotti (sono disponibili diversi kit suoi e di altre designer), c'è anche un corso on-line, la presentazione delle sue pagine base "foundation pages". A dicembre invece pubblica giorno per giorno ogni singola pagina, concludendo poi con un video di tutto il progetto completo. Confesso che questo suo pubblicare di giorno in giorno lo considero come il mio personale calendario dell'avvento scrap ahahah! E' un appuntamento a cui tengo tantissimo!
- ha una pagina iniziale chiamata "the reason why" o "intentions" in cui spiega anno per anno le motivazioni che la spingono a realizzare quel progetto, le intenzioni che ha per vivere pienamente l'atmosfera delle feste.

Trovate tutti i suoi post sul December Daily qui. Se volete dare un'occhiata alla pagine base di Ali Edwards per questo 2017, le trovate qui.


E' importante sottolineare che, come lei stessa ripete ogni anno, il modo in cui lo fa lei non deve esser seguito alla lettera. Ognuno nell'approcciarsi a questo progetto deve seguire il proprio processo creativo, ciò che funziona per il proprio modo di essere e di creare. Alla base del December Daily non c'è obbligatoriamente un avvenimento per ogni giorno, ma una storia da raccontare. Ci saranno giorni in cui potremo raccontare tipiche attività natalizie, giorni pieni di avvenimenti della vita di tutti i giorni, ma anche giorni in cui potremmo non fare nulla di particolare, ma un dettaglio, un ricordo può esser raccontato nel nostro album. Possiamo anche stilare una lista di argomenti (canzoni di Natale preferite, film, lista dei regali e così via) da utilizzare nei giorni in cui non abbiamo una storia. Non mi sto inventando nulla sia chiaro, sono cose che lei stessa ha spiegato nel corso degli anni e che sono chiari a chi come me la segue da tempo.


Io faccio scrap dal 2006 ed il primo tentativo che ho fatto per questo progetto risale al 2009 con uno di quegli album a forma di albero di Natale (a pensarci oggi mi dico: folle!). Non ho provato tutti gli anni dal 2009 ad oggi, ma diversi tentativi li ho fatti, ma mai completati. So perfettamente dove sbaglio eppure tutti gli anni faccio gli stessi errori. Di base questo progetto deve esser preparato prima (anche se con gli anni Ali Edwards ha diminuito molto il lavoro sulla base, lasciandosi molta libertà nella fase di realizzazione effettiva), deve avere un kit di materiali con cui lavorare e deve essere piuttosto semplice nel momento in cui lo si va a completare. Dimenticavo, si è liberi anche di raccogliere foto e testi durante il mese e realizzare l'album a fine dicembre. Così come si è liberi di scegliere un intervallo temporale differente (partire dall'8 dicembre ed arrivare fino al 31 ad esempio).


Io personalmente ho sempre sbagliato perché non ho rispettato nessuna di queste accortezze, mai. Mai preparato pagine in anticipo, se non le prime due forse. Mai comprato collezioni natalizie per tempo, ma soprattutto mai lasciato le cose semplici! Di buono, ed è anche il motivo per cui continuo a provarci, c'è il fatto che la scusa del December Daily mi ha sempre spinto a vivere questa festa (che adoro profondamente) stando attenta ai piccoli dettagli, mi ha spinto ad impegnarmi a creare ricordi speciali nonostante con gli anni il Natale possa diventare una festività difficile. Perché si diventa grandi, perché iniziano a mancare persone importanti nella famiglia ed è facile lasciarsi andare, diventare un po' Grinch ;) chiedersi che senso abbia. Io, più gli anni passano e rendono difficile festeggiare, più tengo stretto questo progetto per non abbandonare lo spirito natalizio ed avere una "scusa" per rendere speciale un mese dell'anno, quel mese che porta in sé la magia.


Ho visto però dei miglioramenti pian piano. Ogni anno racconto sempre di più, faccio piccoli passi avanti. Lo scorso anno ad esempio ho utilizzato un planner vuoto per il mio December Daily (è stata una soluzione utilizzata da molte ho visto) decorato con un mix di formati tra pagine standard e page protectors in stile Project Life. Alla fine del planner avevo inserito un inserto (un quadernetto in A6) in cui ho riportato giorno per giorno il journaling. Avevo quindi predisposto sia una parte scrap che una di solo journaling. La parte scrap non è completa ovviamente, ma il journaling sì. Ho raggiunto questo traguardo: aver raccontato il mio dicembre almeno in parte.Voglio perciò conservare questa caratteristica anche nell'album di questo 2017! Ho scelto un raccoglitore 6x8 inch, ad anelli, a righe rosa (questo è il mio Natale rosa!) pieno di page protectors delle più svariate misure come piace a me. Ho comprato da tempo la collezione che l'anno scorso non ero riuscita a trovare dato che era sold out ovunque ed ho iniziato riempiendolo in parte. Ho fatto la mia lista di attività natalizie... sono pronta! Dovrò ricordarmi ogni giorno di mantenermi sul semplice (e non voler creare milioni di file della Cameo per fare pagine complesse xD). Ci rivedremo quindi più in là con i progressi. Sarà il mio anno buono questo? Io sono determinata ;)

Spero di avervi dato informazioni utili e spunti di riflessione sull'utilizzo dello scrap e progetti come questo come un aiuto a vedere la magia nella propria vita e come motivazione anche nei momenti più difficili.

Ma non è finita qui! Nei prossimi giorni anche le mie compagne di Scrappiamo Insieme vi parleranno del loro approccio a questo progetto!
A presto

Federica

4 commenti:

  1. Grazie per tutte queste notizie, io adoro l’idea in se del dd questo però è solo il secondo anno che provo a realizzarlo. Nel mio dd niente page protector ma pagine perché mi diverte progettare gli album 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni interpretazione è perfetta per questo progetto, deve essere qualcosa che piaccia a te per prima! Se poi vorrai condividere con noi l'album di questo 2017, ne saremmo contente! :D

      Elimina
  2. Grazie Fede, scrivi divinamente!

    RispondiElimina
  3. Quest'anno ci provo anch'io. Mai fatto uno prima. Ho realizzato in passato scrappin planner sul memory di HS e mi è piaciuto moltissimo. Penso che sia qualcosa di molto simile ma con breve scadenza. Spero di non avere intoppi durante!! ������

    RispondiElimina

Pinterest

Facebook

Gli articoli più popolari dell'anno

I nostri sponsor